Logo della Città di Bellinzona NUMERI DI EMERGENZA RUBRICA INDIRIZZI RICHIESTA INFORMAZIONI COME RAGGIUNGERE BELLINZONA FOTO GALLERY LINK UTILI MAPPA DEL SITO
spaziatore
spaziatore
Comparto ex-campo Militare
spaziatore

Comparto ex campo militare
mappali N.ri 151, 1473 e 3589 RFD


In data 20 ottobre 2010 è stato licenziato dal Municipio di Bellinzona il Messaggio municipale relativo alla nuova impostazione urbanistica del comparto ex campo militare, sottoforma di variante di Piano Regolatore.
L'area dell'ex campo militare, che si estende su ca. 7.1 ettari, è inserita in un contesto molto ampio di aree per attrezzature ed edifici pubblici, ben ca. 30 ettori. Il complesso in generale è prevalentemente costituito da aree verdi pubbliche che sottolineano la relazione con la fascia golenale del Fiume Ticino, destinate allo sport e allo svago.
L'obiettivo principale della variante di piano regolatore in oggetto è quello di preservare il carattere di svago e sportivo di tutta l'area adiacente il bagno pubblico. Infatti si confermano ben 58'000 mq quali aree/parchi di svago e di servizio per la Città, che saranno sistemate con progetti specifici improntati alla valorizzazione degli spazi liberi con interventi di ripristino di aree verdi valorizzate da percorsi pedonali integrati nel contesto cittadino, mentre la superficie restante, corrispondente a ca. 13'200 mq, sarà destinata alla realizzazione di un polo scientifico dettato sostanzialmente dallo sviluppo dell'IRB, dello IOSI e dei laboratori del neurocentro dell'EOC.
Si ritiene con la presente proposta di consolidare il valore strategico del comparto, quale spazio urbano aperto e polmone verde della Città, dovuto alla sua centralità.
La variante è illustrata nei documenti seguenti:

La variante di PR è stata adottata dal Consiglio Comunale in data 28 febbraio 2011, modificata con lo stralcio della zona AP361c “ Area di posteggio per manifestazioni”.

 

Contro questa risoluzione è stato promosso un referendum, sottoscritto da 1919 cittadini.

In data 19 giugno 2011, le cittadine e i cittadini si sono però espressi molto chiaramente a favore (4'517 SI / 564 NO).

 

La variante è stata pubblicata per 30 giorni consecutivi e precisamente dal 4 luglio 2011 al 2 agosto 2011 (compresi) e comprende i seguenti documenti:

 

Durante il periodo di pubblicazione è stato inoltrato un solo ricorso che il Consiglio di stato ha respinto integralmente.

 

L’esito del ricorso è stato confermato anche dal Tribunale Amministrativo in data 2 novembre 2012 e dal Tribunale Federale con sentenza del 12 aprile 2013.

La variante è quindi cresciuta in giudicato.

Facendo seguito a quanto disposto dal Consiglio di Stato nella decisione di approvazione in merito alla richiesta di precisare la definizione delle potenzialità edificatorie delle “costruzioni al servizio dell’attività sportiva” (spogliatoi) ammesse nell’AP 361b “Area sportiva” e alla decisione del Dipartimento del territorio del 10 maggio 2013, il Municipio ha ordinato la pubblicazione degli atti relativi alla modifica di poco conto durante il periodo di 30 giorni consecutivi e precisamente dal 31 maggio 2013 al 30 giugno 2013

          - allegato 1 - Progetto di massima

          - allegato 2 - Piano di situazione di variante 1 - 3000

          - allegato 3 - Tabelle Edifici pubblici

spaziatore